Come scegliere le porte di casa


Nella nostra casa le porte sono parte integrante dell’arredamento e bisogna sceglierle con cura, per avere un risultato gradevole ed armonioso con il resto della casa. Ecco alcuni suggerimenti che ci aiuteranno a scegliere la porta che fa al caso nostro.


MATERIALE

Il materiale è una scelta importante che determina la qualità (e anche il prezzo quindi) della porta.

Ci possono essere porte in legno massello, queste danno un effetto sia moderno che classico a seconda della venatura e del colore del legno.

Il vetro è particolarmente indicato per dare più luce agli ambienti e determina uno stacco meno netto tra le stanze.

Altro materiale è il laminato, meno costoso, resistente all’usura, facile da pulire.

Oppure possiamo scegliere una superficie laccata, che conferisce un gusto moderno e facile da pulire.

Legno Massello - Vetro - Laminato - Laccato

TIPO DI APERTURA

A seconda dello spazio che abbiamo a disposizione nei due ambienti che la porta separa, dovremo scegliere il tipo di apertura più

adatta, infatti ogni porta ha il suo ingombro che bisogna tenere in considerazione in fase di arredamento.

La più comune è quella a battente, con l’apertura all’interno della stanza in cui stiamo entrando. Se non abbiamo abbastanza spazio per l’apertura della porta, possiamo avere varie soluzioni: rototraslante, a libro, o scorrevole.

In quest’ultimo caso dovremo tenere presente che non potremo appendere nulla di pesante alla parete interessata (se la porta scorrevole è interno muro), o che dovremo lasciarla completamente libera (nel caso della scorrevole esterno muro).

Battente -Rototraslante - A libro - Scorrevole

COLORE E FINITURA

Come scegliere questo aspetto fondamentale?

Abbiamo due principali possibilità: la prima è quella di scegliere la porta a tono con il pavimento, ovvero se abbiamo del legno (o

effetto legno) a pavimento, possiamo scegliere per la porta una finitura legno il più possibile simile (per colore e stile venatura).

Se a pavimento abbiamo un effetto pietra, o cemento sui toni dei grigi, potremo scegliere una porta laccata che richiama quel colore, oppure, per ottenere un effetto più caldo, scegliere una finitura di legno grigio, più o meno caldo a seconda della tonalità del pavimento. La seconda possibilità consiste nello scegliere la finitura della porta a contrasto con il pavimento: se questo è legno possiamo scegliere una porta laccata bianca, o comunque chiara, se invece il pavimento ha effetto grigio, possiamo scaldare la stanza con un effetto legno caldo. Credo che alcuni esempi possano rendere meglio l’idea. Porta con te un campione del rivestimento che adotterai per il tuo pavimento, ti aiuteremo noi a fare la scelta giusta!